fbpx
Seleziona una pagina

Intraprendere un lavoro digitale non è tutto rose e fiori come i guru del web vogliono farti credere.

Nel momento stesso in cui deciderai di intraprendere questa avventura, ti accorgerai sin da subito che le sfide da affrontare saranno più di quel che immaginavi.

Le 5 sfide di chi intraprende un lavoro digitale

Ho iniziato a lavorare nel digitale più di 10 anni fa ed io, così come tanti altri miei colleghi con cui mi sono confrontato, mi sono ritrovato a dover superare 5 sfide di cui mai nessun “guru” ha il coraggio apertamente di parlare:

1. Cattivi pagatori 

lavorare nel digitale

Questo è probabilmente uno di quei problemi con cui chiunque abbia mai avuto un lavoro digitale ha dovuto fare i conti.

All’inizio della mia carriera, mentre vivevo da 5 mesi in Brasile e lavoravo a distanza con l’Italia, il proprietario dell’agenzia con cui lavoravo è sparito nel nulla con oltre 5.000€ di debito nei miei confronti.

Mi ritrovai in terra straniera, senza lavoro e con in tasca solo i soldi per poter ritornare in Italia.

Purtroppo di gente come questa ne è pieno il mondo e se hai deciso di esercitare una delle tante professioni del web, dovrai ben presto imparare a prendere le dovute precauzioni.

2. Dipendenza da internet

dipendenza da internet

Il lavoro digitale, soprattutto nei primi anni, ti costringerà a passare parecchie ore sul web e davanti a quello schermo.

Esso può essere il primo passo verso la libertà, se impari a discernere il lavoro dalla vita privata.

Ma il web è anche una potente droga che – tra social, giochi, overdose di informazioni e pornografia – ti travolge senza che tu te ne renda conto.

Nel giro di poco tempo rischi di perdere la connessione con la realtà e venirne fuori non è affatto una passeggiata.

3. Stress e insonnia

lavorare in digitale

Dopo meno di un anno di attività online ho iniziato a soffrire di stanchezza cronica, stress e insonnia.

Facevo una fatica enorme ad addormentarmi, mi svegliavo ripetutamente durante la notte e la mattina mi svegliavo più stanco di quando ero andato a dormire.

Diverse ricerche hanno già dimostrato che passare così tante ore davanti ad un computer provoca queste problematiche e ad un certo punto ho dovuto rivalutare le priorità nella mia vita per guarire da esse.

4. Dolori fisici

professioni del web

Lavorare in digitale da casa, passando così tante ore davanti al computer, mi ha provocato negli anni anche forti mal di schiena, causati dalle cattive posture e la poca attività fisica.

Il mal di stomaco e la cattiva digestione erano all’ordine del giorno, causati dai troppi caffé, dalla cattiva alimentazione e dallo stress a cui clienti, collaboratori e software vari, mi sottoponevano giornalmente.

Infine, per non farmi mancare nulla, ho iniziato anche ad avere i primi cenni di sindrome del tunnel carpale.

Problematiche poi risolte nel tempo con il dovuto esercizio fisico e una corretta alimentazione.

5. Problemi relazionali

smart working

Dopo 3 anni di attività, a causa anche dei problemi sopra citati, avevo parecchia difficoltà a relazionarmi dal vivo con gli altri.

E in quelle poche relazioni intime che ho avuto, in quel periodo della mia vita ho sofferto di eiaculazione precoce e troppo spesso di mancanza di desiderio sessuale.

Qui ho toccato davvero il fondo e, ad essere sincero, questo è stato il momento in cui ho preso consapevolezza della mia situazione e ho deciso di fare qualcosa.

Conclusione

Oggi lo chiamano Smart Working ma per essere considerato davvero intelligente, oggi questo tipo di lavoro va affrontato con consapevolezza e con gli giusti strumenti, per non ricadere anche tu nelle problematiche sopra citate.

Scriverò dei post su ognuno dei punti sopracitati ma nel frattempo, se stai pensando seriamente di voler intraprendere un lavoro digitale, preparati sia mentalmente sia fisicamente ad affrontare o meglio ancora prevenire tali problematiche.

Inizia con gli approfondimenti che trovi nei link qui sotto:

E ricorda che:

“Se non curi la tua forma e il tuo equilibrio, sia fisico sia mentale, nel tempo ti sarà impossibile riuscire ad affrontare la stressante quotidianità della maggior parte dei lavori digitali.”

 


Questo post è stato pubblicato il 28 luglio 2020 su www.mycopylife.it ed è di proprietà di MyCopyLife

Puoi copiare e redistribuire l’intero articolo o parti di esso, a patto di citare sempre l’autore Cosimo Melle e la fonte:  https://www.mycopylife.it/lavoro-digitale/


 

Pin It on Pinterest